Liceo Ettore Majorana Orvieto

Majorana Orvieto

un liceo in dimensione europea

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home

Le sorprendenti giornate FAI di primavera

E-mail Stampa PDF

img-20170325-wa0033Si è conclusa anche la 25° edizione delle Giornate FAI di Primavera che ha visto l’esordio del nostro Istituto con circa cinquanta ragazzi coinvolti, delle classi terze e quarte, del Liceo Scientifico e Linguistico.
Gli studenti, dislocati tra Orvieto, Baschi, Ciconia e Ficulle, hanno superato ogni aspettativa. Fin dai sopralluoghi i volontari FAI sono rimasti colpiti dalla loro correttezza, attenzione e preparazione.

La settimana precedente all’evento è stata occasione di perfezionare le guide e prepararsi al meglio per accogliere i turisti. I nostri apprendisti Ciceroni con la loro preparazione, 20170326_145231l’entusiasmo, la simpatia e la freschezza della loro giovane età, hanno accompagnato i numerosi turisti, accorsi a visitare le tappe dell’ardito itinerario scalziano proposto dal FAI Orvieto, mostrando una professionalità da guide navigate!

I complimenti ricevuti dal personale FAI e dai visitatori suggellano il lavoro svolto dai ragazzi che, avventurandosi in questa nuova esperienza con una certa titubanza iniziale, si sono ritrovati a fare un’esperienza emozionante e gratificante. Il piccolo sacrificio vissuto per le ore trascorse in piedi, la tensione dovuta alla necessità di relazionarsi con gruppi di visitatori fatti di bambini, giovani e adulti, di diversa estrazione sociale e culturale, è stato pienamente ricompensato dal riconoscimento di tutti. I loro sguardi a conclusione dei vari turni parlavano da soli, mostrando la bellezza 20170326_164118dell’esperienza vissuta. Gli studenti hanno mostrato di aver acquisito sul campo competenze quali: la capacità di relazionarsi e di adattarsi all’ambiente organizzativo; la capacità di comunicare con persone che rivestono ruoli diversi all’interno della società e del mondo del lavoro; il senso di responsabilità e il rispetto delle regole; la capacità di fare squadra, di sostenere relazioni interpersonali e rispettare i rapporti gerarchici; la consapevolezza che la propria realizzazione nel mondo del lavoro è legata anche alle conoscenze, alle competenze e alle capacità acquisite anche durante il percorso scolastico.

img-20170325-wa0033Un grazie sincero a tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita del progetto: i colleghi dell’Istituto; la Presidenza e la Vice Presidenza che hanno sostenuto e favorito l’attività in ogni modo; i volontari del FAI particolarmente nel volto di Maddalena Ceino per la sua totale disponibilità, seguendoci passo passo; la dott.ssa Alessandra Cannistrà per la sua affabilità durante i preziosi contatti iniziali; l’arch. Raffaele Davanzo che ci ha accompagnato con la sua professionalità durante i sopralluoghi; i volontari presenti ai banchetti dei siti che hanno incoraggiato e sostenuto i ragazzi. Non ultimo le colleghe che con me hanno portato avanti il progetto attraverso una bellissima collaborazione: le proff. Agatina Corsaro e Gianna Sardini.

Simona Cursale

20170325_10394220170325_104231

20170325_10511320170325_104327

20170326_13240020170325_161422

20170326_13123520170326_14483420170326_150132img-20170325-wa0033

 



neos  regione isuc  

Un invito a incontrarci in:

Piazza Europa

Verso la cittadinanza europea
CERN2009_057.JPG