pristemSu invito di alcuni docenti del Majorana, la città di Orvieto è stata scelta come sede del prossimo Convegno Nazionale di Primavera di Matematica del Centro PRISTEM (Progetto Ricerche Storiche E Metodologiche) dell’Università "Bocconi" di Milano. Il convegno si terrà dal 4 al 5 di aprile 2014; ruoterà intorno al tema Matematica e democrazia e tratterà temi di grande interesse sia per i docenti che per gli studenti, come si può vedere dal programma sotto riportato. Tutte le informazioni dettagliate sul convegno si trovano sul sito della PRISTEM.

Matematica e democrazia

Orvieto,  4-6 aprile 2014

Programma delle relazioni

Valeria Babini (Università di Bologna): “Pedagogia o pratica di democrazia? Maria Montessori dalla scienza all’educazione”.

Andrea Brandolini (Banca d’Italia, Roma): “Strumenti matematici e giudizi di valore  nella misurazione della disuguaglianza”.

Mauro Comoglio (Centro PRISTEM, Torino): “Liberté, égalité, fratérnité. I matematici e la Rivoluzione francese” .

Simonetta Di Sieno (Università di Milano): “Democrazia e matematica a scuola”.

Fernando Ferroni (Presidente INFN, Roma): “Apriti Sesame. Scienza per la pace: un sincrotrone in Medio Oriente”.

Giorgio Gallo (Università di Pisa): “Matematica fra Pace e Guerra”.

Pietro Greco (Napoli): “Il navigatore italiano non è sbarcato nel nuovo mondo. L'Italia e la nuova geografia della ricerca”.

Angelo Guerraggio (Centro PRISTEM): “Scienza e società: storie e protagonisti della Matematica italiana del ‘900”.

Furio Honsell (Università di Udine ): “Metodo scientifico e metodo democratico: ambiti diversi, una stessa strategia per il progresso dell'umanità”.

Stefano Leonesi e Carlo Toffalori (Università di Camerino): “Paradossi e brogli elettorali”.

Mauro Palma (Ministero della Giustizia, Roma): “Un antico rapporto: matematica, logica e diritti fondamentali”.

Maria Prodi (Liceo classico “Prati”, Trento): Un ricordo di mio papà Giovanni : la Matematica come pensiero aperto in una società aperta

IL CHI E’ DEI RELATORI

 Valeria Babini. Docente di storia della Psicologia presso l’Università di Bologna, si è occupata di storia della psichiatria, antropologia e psicologia nella cultura francese e italiana tra ‘800 e ‘900 con particolare attenzione al contesto sociale, al legame tra istituzioni e produzione scientifica e al ruolo delle donne nella diffusione del sapere. Nell’ambito italiano, le sue ricerche si sono concentrate sulla costituzione della psichiatria nella seconda metà dell’800, i dibattiti tra scienza e giurisprudenza sull’infermità mentale, la criminologia di Cesare Lombroso, le concezioni scientifiche della “natura femminile”, le origini della psicologia scientifica in Italia e la formazione intellettuale di Maria Montessori, Gina Lombroso, Paola Lombroso.

Andrea Brandolini. Laureatosi in Economia all’Università di Modena, ha svolto studi di specializzazione post-universitaria alla London School of Economics. Dal 1992 lavora al Servizio Studi della Banca d’Italia, dove si  occupa di analisi macroeconomica. La sua attività di ricerca si è concentrata sui temi della distribuzione del reddito e della ricchezza, della povertà e dell’esclusione sociale, della relazione tra disuguaglianza economica e condizioni macroeconomiche. Dal 1994 rappresenta la Banca d’Italia nella Commissione di indagine sull'esclusione sociale.

Mauro Comoglio. Docente di Matematica e Fisica presso il Liceo classico “D’Azeglio” di Torino, collaboratore del Centro PRISTEM, è membro della redazione di Lettera matematica pristem. I suoi settori di interesse scientifico riguardano la storia della Matematica e la comunicazione scientifica.

Simonetta Di Sieno. Docente di Matematiche complementari presso l'Università di Milano, si occupa di storia della Matematica italiana dopo l'Unità con particolare riferimento alla scuola di Geometria algebrica. Con il Centro “matematita” si occupa di comunicazione e apprendimento informale della Matematica e ha sviluppato una rete di "poli didattici" sperimentali per la scuola secondaria.

Fernando Ferroni. Docente  presso “La Sapienza” di Roma, è presidente dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) dal 21 ottobre 2011. Si è da sempre occupato di aspetti sperimentali della Fisica delle particelle elementari. Ha lavorato al CERN di Ginevra e nei primi anni ‘90 ha iniziato la sua collaborazione con l’esperimento BaBar a Stanford per lo studio della violazione di CP nei decadimenti del quark “beauty”. Lavora attualmente ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso nell’esperimento CUORE per la ricerca del decadimento doppio beta senza emissione di neutrini.

Giorgio Gallo. E’ docente di Ricerca Operativa presso l'Università di Pisa. Oltre agli interessi di carattere matematico, è da sempre attivo e sensibile ai temi della pace e della solidarietà internazionale. Ha pubblicato numerosi articoli di politica internazionale e pace e dal 2002 presiede il Corso di laurea in “Scienze per la Pace” dell’Ateneo pisano.

Pietro Greco. Giornalista e scrittore, è stato uno dei fondatori del Master in comunicazione della scienza della SISSA di Trieste. Direttore della rivista “Scienza&Società”, è anche editorialista scientifico per “l’Unità” e conduttore del programma “Radio3Scienza” della Rai.

Angelo Guerraggio. E’ docente di Matematica generale presso l’Università dell’Insubria a Varese e la “Bocconi” di Milano, dove dirige il Centro PRISTEM ed è condirettore della rivista Lettera matematica pristem. I suoi interessi di ricerca riguardano la programmazione non lineare e, in ambito storico, la Matematica italiana dopo l’Unità con particolare riferimento all’Analisi e allo sviluppo delle istituzioni scientifiche nel nostro Paese.

Furio Honsell. E’ docente di Informatica presso l’Università di Udine, di cui è stato Rettore,  e dal 2008 ricopre la carica di Sindaco della città friulana. È presidente di “Giona” (Associazione nazionale citt