Liceo Ettore Majorana Orvieto

Majorana Orvieto

un liceo in dimensione europea

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Lavagna Approfondimenti Linux Day 2017

Linux Day 2017

E-mail Stampa PDF

cartelloneAnche quest'anno il nostro Istituto ha ospitato il Linux Day, la manifestazione nazionale che vede organizzare, contemporaneamente in moltissime città italiane, seminari e laboratori volti alla diffusione della galassia Linux, che comprende non solo il celebre Sistema Operativo, ma più in generale tutto il software libero e Open Source. Il nostro Liceo ha adottato da almeno dieci anni la filosofia del software libero,

retrofino ad arrivare, quattro anni fa, a passare interamente a sistemi Linux (Debian e Ubuntu) per tutti i computer votati alla didattica, oltre un centinaio, e per tutti i server che gestiscono l'autenticazione degli utenti, l'accesso a internet e alla LAN. E' quindi del tutto naturale la collaborazione con il Orvieto LUG, il Linux User Group della nostra città, di cui ricordiamo i primi passi, quando i suoi fondatori si cimentavano con i primi sistemi linux al Liceo Majorana. L'edizione di quest'anno ha visto una importante novità: per la prima volta un gruppo dei nostri studenti più grandi ha potuto partecipare ai lavori sotto la forma dell'Alternanza Scuola Lavoro. Ma, oltre ai nostri studenti, lab1si è vista la presenza di quasi cento studenti dell'Istituto Comprensivo Orvieto-Baschi, che hanno alternato, divisi in gruppi, la presenza ai seminari e le attività di laboratorio: CoderDojo, la palestra del programmatore, in cui Leonardo Picchiami e Fabio Fabbretti di OrvietoLinux hanno guidato i ragazzi a creare un videogioco con Scratch!, un linguaggio di programmazione adatto a muovere i primissimi passi.

 

linuxday2017L'edizione 2017 aveva come tema centrale quello, assai d'attualità, della sicurezza informatica. Dopo i saluti istituzionali, i primi seminari, a cura di Daniele Pezzato della Ergonet e Valerio Burla di Engineering, hanno spiegato in modo semplice ma efficace quali sono i punti di forza del sistema operativo Linux, che lo fa preferire per tutti gli ambiti nei quali la sicurezza, ma anche la velocità,  sono importanti. Basti pensare che i server che mandano avanti internet, sia per il web che per lo scambio di mail e di file, sono basati su Linux per oltre il 95%, e che dei primi 500 supercomputer al mondo per velocità, gli unici due "non linux" si trovano ai posti 493 e 494. Del resto la Nasa utilizza quasi solo software libero e, dal 2013, tutti i laptop della Stazione Spaziale Internazionale montano Debian, la stessa distribuzione Linux che abbiamo noi a scuola!

I lavori sono proseguiti con Andrea Draghetti, di D3Lab, che ha mostrato con un avvincente filmato come le nostre abituali navigazioni inneschino a nostra insaputa il tracciamento di tutto quello che visitiamo, e di come queste informazioni vengano condivise in una manciata di secondi con decine o centinaia di altri server, che saranno così in grado di bombardarci con annunci pubblicitari tagliati su misura su di noi. Draghetti ha proseguito mostrandoci come introducendo un semplice raspberry o una macchina linux con montato PiHole si riesca a bloccare completamente queto tracciamento. emilioIl pubblico, anche quello dei giovanissimi, ha seguito con il fiato sospeso e sono stat numerosissime le domande al termine. E' stata poi la volta di Elena Sassara, di Web Marketing Lazio, che è riuscita a trovare il taglio giusto per parlare con i ragazzi di Social consapevole, cioè dell'utilizzo consapevole di Facebook, Twitter, WhatsApp, Telegram, Instagram, Snapchat. L'intervento conclusivo è stato quello del nostro Prof. Emilio Giuffrida,

che ha introdotto il lavoro dei due
studenti Diego Mocetti e Edoardo Ermini, della 5° Scienze Applicate, che hanno realizzato un sismografo programmando un Arduino in Python, sotto la guida dello stesso Giuffrida per l'aspetto informatico e del Prof. Biancalana per quello fisico. I due bravissimi studenti non erano presenti perché in viaggio d'istruzione in Andalusia, ma avevano preparato un ottimo video di presentazione del loro lavoro, e lo scroscio di applausi in sala lo hanno ricevuto ugualmente, attraverso lo smartphone del loro Prof.

 

ciammilab2

fronte

 

 


 

 

Il liceo Majorana utilizza

zeroshell

per gestire la connettività degli utenti

 

neos  regione isuc  

Verso la cittadinanza europea

CERN2009_026.JPG