Progetto di alfabetizzazione degli alunni stranieri

a cura della prof.ssa Maria Cristina Laurenti

Finalità e Obiettivi

Apprendimento della lingua italiana, mediante corsi di primo e secondo livello, per alunni di nazionalità straniera inseriti in questo anno scolastico.

Favorire le dinamiche di socializzazione e di integrazione degli alunni stranieri nei vari gruppi classe di appartenenza.

Obiettivi misurabili:

il corso presterà particolare attenzione alle quattro abilità di base (ascoltare, parlare, leggere e scrivere) e all’apprendimento delle strutture morfosintattiche della lingua italiana.

  • Comunicazione orale in lingua italiana.

  • Approccio alla lettura e alla scrittura.

  • Acquisizione del lessico di base vicino al quotidiano degli studenti.

  • Conoscenza e uso delle regole ortografiche essenziali della lingua italiana.

  • Conoscenza e uso delle norme fondamentali che regolano i rapporti di concordanza tra le parti del discorso.

Destinatari:

Alunni stranieri frequentanti questo Istituto nel corrente anno scolastico.

Metodologie:

In una prima fase l’attenzione sarà posta sul processo di alfabetizzazione, cioè sulla discriminazione dei suoni in italiano e sulla trascrizione degli stessi; poi si passerà a formulare parole, frasi, anche se semplici, in un processo di graduale difficoltà, che privilegi i seguenti approcci

Approccio situazionale (altamente funzionale ad affrontare anche autonomamente le stesse situazioni presentate):

  • Conversazioni e simulazioni in situazione su aspetti della vita quotidiana e scolastica; produzione di brevi testi orali e scritti corretti dal punto di vista morfologico, sintattico e fonetico.

Approccio comunicativo:

  • Utilizzo di fotografie con stimoli visivi volti soprattutto a sviluppare le attività orali e all’acquisizione degli elementi culturali.

  • Lettura e scrittura di parole e brevi testi relativi a repertori lessicali vicini al quotidiano degli alunni.

Approccio ludico:

  • Uso di cruciverba, canzoni, giochi linguistici vari.

Approccio grammaticale:

  • Esecuzione di esercizi relativi ai repertori lessicali presi in esame e di applicazione delle regole fondamentali di fonetica, morfologia e sintassi.

Ev. rapporti con altre istituzioni: nessuno

Durata

Attività previste per a.f. 2011 - 2012 e periodo:

  • Corso di italiano di primo livello per alunni stranieri frequentanti varie classi dell’Istituto nel corrente anno scolastico (20 ore nel periodo novembre-gennaio).

  • Corso di italiano di secondo livello per alunni stranieri frequentanti varie classi dell’Istituto nel corrente anno scolastico (20 ore nel periodo febbraio-aprile).

  • Attività di sostegno e mutuo aiuto gestite dagli alunni – Progetto Risorsa genitori e studenti (30 ore).

 

Risorse umane

Docenti interni

Due insegnanti (20 ore ciascuno)

Un insegnante (30 ore)

ATA: 20 ore

Il Dirigente Scolastico

(Prof. Franco Raimondo Barbabella)

 

 

 

Il bilancio del primo anno di attività
Tra gennaio e maggio 2011 sedici studenti delle scuole superiori di Orvieto hanno iniziato un cammino di formazione per Peer Educators: gli “educatori tra pari”, acquisiranno la consapevolezza e le competenze utili per la promozione della salute e del benessere tra i loro coetanei

Al Liceo Majorana inaugurato “Punto A …”, punto d’ascolto per biblio2l’assistenza psicologica a studenti e genitori di tutte le scuole. Partirà a breve anche un corso per “Peer educator”.

Il 18 gennaio scorso è stato ufficialmente inaugurato, presso il liceo Majorana, “Punto A …”, punto d’ascolto psicologico, un servizio per gli studenti e i genitori non solo del liceo Majorana, ma di tutte le scuole secondarie di Orvieto.

intervista1Orientarsi per il futuro ma in maniera piacevole. Nell’ambito dell’orientamento per carriere tecnico-scientifiche, la nostra scuola ha partecipato al Progetto “Intervista con la scienza”, progetto in cui sono stati partners: Psiquadro, Sistemi Formativi Confindustria Umbria, Dipartimento UniPG e le scuole I.T.S Mazzantini, I.I.S. Calvino, ITIS Fianchetti, L.S. Majorana, L.S. Alessi, L.S. Galilei.

di Luca Moller, 5ST
greenenergy_thumbUn giorno dedicato alla “energia verde”, l’energia pulita, rinnovabile e quindi sostenibile, che si propone oggi come primo tra gli elementi necessari  per ovviare ai gravi danni ambientali provocati dalla spregiudicatezza umana. Un tema di indubbia attualità che, però, necessita di una più forte e ampia informazione per radicarsi nelle prospettive dei cittadini. Proprio con questo intento il 10 dicembre si è tenuto, ad Orvieto, il “Greenenergy Day”, una giornata all’insegna dello sviluppo sostenibile e nello specifico delle FER (fonti di energia rinnovabile), un tema che da anni costituisce un fondamentale asse formativo del nostro Liceo.