Liceo Ettore Majorana Orvieto

Majorana Orvieto

un liceo in dimensione europea

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Normativa I Codici di Comportamento Il Patto di Corresponsabilità

Patto educativo di corresponsabilità

E-mail Stampa PDF

Il presente patto viene firmato all'inizio dell'anno dal Dirigente, dagli insegnanti, dallo studente, dai genitori.

L’istituto si impegna a:

  • Fornire il migliore servizio scolastico possibile, sia sotto il profilo educativo e didattico che organizzativo e gestionale, nelle condizioni oggettive in cui può essere effettivamente erogato, assicurando e chiedendo la più ampia e costruttiva collaborazione
  • Garantire un’offerta formativa il più possibile aggiornata e adeguata ai bisogni di preparazione umana e culturale dei giovani per lo svolgimento delle professioni moderne
  • Garantire la qualità della vita scolastica, in termini di organizzazione, di iniziative, di aggiornamento del personale, di correttezza dei comportamenti e di quant’altro possa identificare un’istituzione con finalità educative
  • Garantire la trasparenza di ogni fase della programmazione, della realizzazione e della verifica delle attività
  • Favorire l’inserimento scolastico, l’orientamento ed eventualmente il ri-orientamento, la partecipazione di tutti gli studenti alle attività promosse dall’istituto
  • Adottare le strategie più efficaci per il recupero delle carenze e la cura delle eccellenze
  • Adottare le misure e le iniziative che possano garantire la sicurezza nel periodo di permanenza a scuola e durante le attività programmate fuori dall’istituto
  • Controllare in modo sistematico la frequenza delle lezioni, il comportamento e il profitto al fine di fornire ai genitori informazioni costantemente aggiornate e di avvisarli di eventuali situazioni insolite
  • Operare con iniziative e modalità idonee a prevenire e combattere, qualora dovessero manifestarsi, i diversi fenomeni di devianza, il bullismo, il vandalismo, le varie forme di prepotenza e di violenza

I docenti si impegnano a:

  • Rispettare il Regolamento di Istituto e il Codice deontologico dei docenti
  • Esplicitare la programmazione di materia, con riferimento ad argomenti da trattare, competenze attese, criteri e strumenti di misurazione e valutazione
  • Utilizzare l’intera scala decimale nella misurazione dei risultati di apprendimento
  • Fornire informazioni tempestive sull’andamento didattico e disciplinare e in particolare comunicare l’esito delle diverse prove utilizzando l’apposito registro personale delle verifiche e dei risultati
  • Controllare l’andamento delle assenze, delle entrate in ritardo e delle uscite anticipate e informare tempestivamente di eventuali anomalie
  • Esplicitare in programmazione le modalità di cura delle eccellenze e di recupero delle carenze di apprendimento, comprese quelle derivanti da assenze giustificate
  • Fissare le verifiche scritte con almeno una settimana di anticipo ed evitare il più possibile di effettuare più di una verifica scritta nello stesso giorno
  • Riconsegnare e discutere le verifiche scritte al massimo entro le due settimane successive alla loro effettuazione, tranne nei casi di oggettivo impedimento o di necessità da valutare da parte del DS
  • Evitare di utilizzare, se non per stretta necessità e/o opportunità, le prove scritte per l’orale.

I genitori si impegnano a:

  • Collaborare attivamente con la scuola affinché vengano rispettati gli impegni: frequenza regolare delle lezioni, continuità dello studio, svolgimento dei compiti assegnati, partecipazione alle attività programmate o liberamente scelte e alle verifiche
  • Collaborare altresì a far rispettate le norme che regolano la vita scolastica, a partire da quelle che concernono la correttezza dei comportamenti, il rispetto degli altri, la buona tenuta dei locali e delle attrezzature
  • Informarsi regolarmente dell’andamento scolastico, controllando il libretto personale e il registro personale delle verifiche e dei risultati, partecipando alle udienze mensili e alle udienze generali trimestrali, o attivando se necessario il canale del colloquio a domanda
  • Leggere e firmare per presa visione le comunicazioni che vengono inviate dalla scuola e informarsi regolarmente su iniziative e attività consultando l’albo e le altre modalità di comunicazione adottate
  • Partecipare ai diversi momenti della vita democratica dell’istituto: elezioni e riunioni degli organi collegiali, incontri tematici, assemblee, attività associative, ecc.
  • Aiutare la scuola a conoscere meglio le situazioni reali e a migliorare il servizio
  • Rispondere direttamente ed economicamente dei danni alle cose e/o alle persone in conseguenza del comportamento tenuto e/o degli atti compiuti dai propri figli, di cui eventualmente essi fossero riconosciuti responsabili in base al Regolamento di istituto e alle norme generali scolastiche

Gli studenti si impegnano a:

  • Rispettare le persone che lavorano nella scuola o che la frequentano, evitando qualsiasi atteggiamento o comportamento di discriminazione
  • Rispettare il Regolamento di istituto, i regolamenti speciali, e quant’altro l’autorità scolastica di volta in volta stabilisca per assicurare il migliore svolgimento del servizio
  • Tenere un comportamento corretto nei confronti degli ambienti, degli strumenti e dei materiali che la scuola mette a disposizione
  • Frequentare le lezioni con regolarità e con impegno, svolgere puntualmente i compiti assegnati, partecipare alle attività programmate o liberamente scelte e alle verifiche
  • Consegnare ai genitori le comunicazioni della scuola e portare con sé e tenere aggiornati sia il libretto che il registro personale
  • Partecipare attivamente alla vita democratica dell’istituto: elezione degli organi collegiali, collaborazione con i propri rappresentanti, preparazione e svolgimento delle assemblee di classe e di istituto, ecc.
  • Contribuire a combattere eventuali fenomeni di devianza e comportamenti scorretti o addirittura dannosi per se stessi e per gli altri
 



neos  regione isuc  

Un invito a incontrarci in:

Piazza Europa

Verso la cittadinanza europea
image012.jpg