Liceo Ettore Majorana Orvieto

Majorana Orvieto

un liceo in dimensione europea

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Terzo GA-DAY

E-mail Stampa PDF

palazpeg

PARLAMENTO EUROPEO GIOVANI - ASSEMBLEA GENERALE DI ORVIETO

  GA-DAY  - 20 MAGGIO 2014

Palazzo del Capitano del popolo - Sala dei Quattrocento

Sono terminate le operazioni preliminari di organizzazione del 3° GA-DAY, l’evento che appassiona molti studenti e che,  dopo la prima edizione tutta interna la Liceo Majorana e la seconda organizzata insieme al Liceo Classico di Orvieto, vede quest’anno coinvolti 4 Licei della nostra provincia. Le  delegazioni, composte ciascuna di 10 studenti del triennio, si metteranno subito al lavoro per elaborare la loro proposta di risoluzione e preparare il dibattito.

Le Commissioni saranno le seguenti:

Liceo Scientifico R. Donatelli di Terni

ENVI – Commissione dell’Ambiente, della Sanità Pubblica e della Sicurezza Alimentare

L’obesità è diventata un fenomeno diffuso e preoccupante nella nostra società. Dati statistici dimostrano che un bambino su quattro avrà un’aspettativa di vita inferiore a quella dei suoi genitori a causa di fattori di rischio quali l’obesità, l’ipertensione e il diabete.”

(Interrogazione a risposta scritta alla Commissione, presentata dall’On. Aldo Patriciello il 22 luglio 2011)

Con l’adozione di tasse sui prodotti grassi alcuni Paesi europei hanno fatto un primo passo nella lotta all’obesità e hanno riaperto il dibattito tra i medici e i privati del settore agroalimentare. Quali misure dovrebbe adottare l’UE al fine di prevenire e combattere efficacemente l’obesità sul suo territorio, in special modo quando questa riguarda i bambini?

Liceo Classico F.A. Gualterio di Orvieto

FEMM – Commissione dei Diritti della Donna e dell’Uguaglianza di Genere

Pochissimi progetti femministi in Europa raccolgono la sfida lanciata dalle donne del Terzo Mondo e da quelle delle minoranze etniche residenti in Europa. L’etnocentrismo e il razzismo all’interno del movimento femminista stesso rendono invisibili le donne delle minoranze etniche e le loro preoccupazioni.”

(Nadia Banno-Gomes, Presidente di “Young Women from Minorities”)

Negli ultimi 15 anni l’UE ha fatto significativi passi in avanti nella lotta alla discriminazione delle donne. Attualmente, a causa dei crescenti flussi migratori verso l’Europa, questa sfida è duplice: come potrebbe l’UE combattere la discriminazione contro le donne delle minoranze etniche e garantire la loro integrazione sociale?

Liceo Scientifico E. Majorana di Orvieto

AFCO – Commissione degli Affari Costituzionali

È certo che un Parlamento forte, vitale ed eletto direttamente debba essere – e sarà – al cuore del nostro sistema di governance […] Tuttavia la partecipazione elettorale in calo è la prova del disinteresse verso gli affari europei.

Nonostante ciò, la partecipazione elettorale nel suo complesso maschera notevoli variazioni tra gli Stati Membri, le quali derivano dalle loro circostanze giuridiche, storiche e concrete.”

(Relazione dell’on. Andrew Duff alla Commissione degli Affari Costituzionali del 28 aprile 2011)

Alla luce del continuo calo della partecipazione alle elezioni nazionali ed europee: in un periodo nel quale le principali democrazie mondiali stanno passando al mondo digitale, cosa dovrebbe fare l’Europa per rivitalizzare la sua cultura democratica?

Liceo Classico G.C.Tacito di Terni

LIBE – Commissione delle Libertà Civili, della Giustizia e degli Affari Interni

Anche se le condizioni di detenzione in alcuni Stati Membri possono essere peggiori che in altri, nessun Paese ha la coscienza pulita quando si tratta di condizioni delle carceri. Problemi come il sovraffollamento delle prigioni e il maltrattamento dei detenuti devono essere affrontati in tutta l’UE. Quello che preoccupa maggiormente sono i casi di morte e suicidio in detenzione.”

(On. Emine Bozkut, Sessione plenaria del Parlamento Europeo, 14 dicembre 2011)

Privazione della libertà deve essere sinonimo di privazione dei diritti? In che modo l’Unione Europea dovrebbe valutare le sue condizioni di detenzione per far sì che i diritti dei prigionieri siano legalmente garantiti e concretamente rispettati?

Buon lavoro ragazzi e metteteci la passione di sempre!

PARLAMENTO EUROPEO GIOVANI

 

ASSEMBLEA GENERALE DI ORVIETO

  GA-DAY

 

20 MAGGIO 2014

 

Palazzo del Capitano del popolo

Sala dei Quattrocento

 

Sono terminate le operazioni preliminari di organizzazione del 3° GA-DAY, l’evento che appassiona molti studenti e che,  dopo la prima edizione tutta interna la Liceo Majorana e la seconda organizzata insieme al Liceo Classico di Orvieto, vede quest’anno coinvolti 4 Licei della nostra provincia. Le  delegazioni, composte ciascuna di 10 studenti del triennio, si metteranno subito al lavoro per elaborare la loro proposta di risoluzione e preparare il dibattito.

 

Le Commissioni saranno le seguenti:

 

Liceo Scientifico R. Donatelli di Terni

 

ENVI – Commissione dell’Ambiente, della Sanità Pubblica e della Sicurezza Alimentare

L’obesità è diventata un fenomeno diffuso e preoccupante nella nostra società. Dati statistici dimostrano che un bambino su quattro avrà un’aspettativa di vita inferiore a quella dei suoi genitori a causa di fattori di rischio quali l’obesità, l’ipertensione e il diabete.”

(Interrogazione a risposta scritta alla Commissione, presentata dall’On. Aldo Patriciello il 22 luglio 2011)

Con l’adozione di tasse sui prodotti grassi alcuni Paesi europei hanno fatto un primo passo nella lotta all’obesità e hanno riaperto il dibattito tra i medici e i privati del settore agroalimentare. Quali misure dovrebbe adottare l’UE al fine di prevenire e combattere efficacemente l’obesità sul suo territorio, in special modo quando questa riguarda i bambini?

 

Liceo Classico F.A. Gualterio di Orvieto

 

FEMM – Commissione dei Diritti della Donna e dell’Uguaglianza di Genere

Pochissimi progetti femministi in Europa raccolgono la sfida lanciata dalle donne del Terzo Mondo e da quelle delle minoranze etniche residenti in Europa. L’etnocentrismo e il razzismo all’interno del movimento femminista stesso rendono invisibili le donne delle minoranze etniche e le loro preoccupazioni.”

(Nadia Banno-Gomes, Presidente di “Young Women from Minorities”)

Negli ultimi 15 anni l’UE ha fatto significativi passi in avanti nella lotta alla discriminazione delle donne. Attualmente, a causa dei crescenti flussi migratori verso l’Europa, questa sfida è duplice: come potrebbe l’UE combattere la discriminazione contro le donne delle minoranze etniche e garantire la loro integrazione sociale?

 

 

Liceo Scientifico E. Majorana di Orvieto

 

AFCO – Commissione degli Affari Costituzionali

È certo che un Parlamento forte, vitale ed eletto direttamente debba essere – e sarà – al cuore del nostro sistema di governance […] Tuttavia la partecipazione elettorale in calo è la prova del disinteresse verso gli affari europei.

Nonostante ciò, la partecipazione elettorale nel suo complesso maschera notevoli variazioni tra gli Stati Membri, le quali derivano dalle loro circostanze giuridiche, storiche e concrete.”

(Relazione dell’on. Andrew Duff alla Commissione degli Affari Costituzionali del 28 aprile 2011)

 

Alla luce del continuo calo della partecipazione alle elezioni nazionali ed europee: in un periodo nel quale le principali democrazie mondiali stanno passando al mondo digitale, cosa dovrebbe fare l’Europa per rivitalizzare la sua cultura democratica?

 

 

Liceo Classico G.C.Tacito di Terni

 

LIBE – Commissione delle Libertà Civili, della Giustizia e degli Affari Interni

Anche se le condizioni di detenzione in alcuni Stati Membri possono essere peggiori che in altri, nessun Paese ha la coscienza pulita quando si tratta di condizioni delle carceri. Problemi come il sovraffollamento delle prigioni e il maltrattamento dei detenuti devono essere affrontati in tutta l’UE. Quello che preoccupa maggiormente sono i casi di morte e suicidio in detenzione.”

(On. Emine Bozkut, Sessione plenaria del Parlamento Europeo, 14 dicembre 2011)

 

Privazione della libertà deve essere sinonimo di privazione dei diritti? In che modo l’Unione Europea dovrebbe valutare le sue condizioni di detenzione per far sì che i diritti dei prigionieri siano legalmente garantiti e concretamente rispettati?

 

Buon lavoro ragazzi e metteteci la passione di sempre!
 


 

 

Il liceo Majorana utilizza

zeroshell

per gestire la connettività degli utenti

 

regione isuc  
Verso la cittadinanza europea
image008.jpg