Liceo Ettore Majorana Orvieto

Majorana Orvieto

un liceo in dimensione europea

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Progetti Cittadini d'Europa Conclusi i lavori del II GA-DAY

Conclusi i lavori del II GA-DAY

E-mail Stampa PDF

fotopiccdi Leonardo Battistelli, 4S2. Martedì 20 Maggio 2014,nella Sala dei Quattrocento del Palazzo del Capitano del popolo di Orvieto, si è tenuta una simulazione della General Assembly del Parlamento Europeo dei Giovani, II* GA-DAY . Questa iniziativa, nata quattro anni fa dall'entusiasmo degli studenti che  avevano partecipato alle selezioni nazionali del PEG a Lucca e della prof.ssa Tiziana Mari che li aveva accompagnati, si è evoluta negli anni coinvolgendo, in questa occasione, quattro scuole della provincia. La sessione del 2014, infatti, ha visto partecipare, oltre agli Istituti orvietani Majorana-Maitani e F.A. Gualterio, anche i due licei di Terni G.C. Tacito e R. Donatelli.

Ad ogni Istituto è stato assegnato un diverso topic, che evidenziava una particolare problematica europea sulla quale doveva essere scritta una risoluzione, si sono così formate le seguenti Commissioni:  AFCO (affari costituzionali) per il Majorana, FEMM (diritti delle donne e parità di genere) per il Gualterio, ENVI (Ambiente, sanità pubblica e sicurezza alimentare) per il Donatelli e, infine, LIBE (Libertà civili, giustizia e affari interni) per il Tacito. Il  lavoro di stesura della risoluzione ha impegnato gli studenti per un mese circa, mentre un altro mese è servito per la preparazione del dibattito. Alle 8.30 il via ai lavori della GA, presieduta, da Alessandro Delle Cese, e dai suoi due vice Francesco Armillei e Jacopo Moretti, studenti che si sono distinti nelle varie simulazioni nazionali e internazionali del PEG, mentre la giuria  era formata da due membri del Consiglio Direttivo dell'associazione: Francesco Collin e Giulia Pace e da Giuseppe Paganino un "pegghino" della prima ora, che da sempre ha collaborato alla preparazione dell'evento.

 

Un notevole contributo all'eccellente riuscita dell'iniziativa è stato indubbiamente fornito dai ragazzi del laboratorio di lettura tenuto da Elisabetta Spallaccia, i quali hanno letto dei brani inerenti agli argomenti dei topic, introducendo in modo toccante e coinvolgente le varie risoluzioni adottate dalle Commissioni.

Tutti i delegati si sono confrontati correttamente e competentemente sui diversi temi, dando  vita ad una discussione stimolante e animata. Anche quegli studenti che erano alla loro prima esperienza in questo ambito, hanno lasciato un'impronta più che positiva nella giornata.

Le procedure di dibattito seguite sono state quelle del Parlamento Europeo, nelle lingue inglese ed italiana, in modo da concedere uguali possibilità di intervento ad ogni delegato e possibilità di ascolto e comprensione ai numerosi studenti ospiti.  A conclusione, mentre la giuria si ritirava per le votazioni, il pubblico ha potuto assistere all'intervento, interamente in lingua inglese, di Olena Vazhynska, una ragazza ucraina che ha condiviso le proprie testimonianze e considerazioni riguardo al conflitto che in questi mesi sta sconvolgendo il suo paese la cui soluzione rappresenta una vera sfida per l'UE; diversi studenti sono intervenuti, dimostrando competenza e sensibilità.

Conclusa anche questa fase, il presidente Alessandro Delle Cese ha finalmente annunciato i responsi della giuria, così ardentemente attesi da tutti: grande è stata la gioia dei delegati di AFCO quando si sono visti chiamare al podio come "migliore Commissione".

Dopo strette di mano, abbracci e fotografie, si sono tenuti i discorsi di commiato della Preside del lISST Majorana-Mitani dott.ssa Elvira Busà e della dirigente di CorecomUmbria dott.ssa Simonetta Silvestri, con i quali si è conclusa una giornata molto faticosa ma anche gratificante ed estremamente istruttiva.

Guarda la galleria di foto scattate daMartina Salvati e tommaso Grasso

Leonardo Battistelli (classe 4S2)

 


 

 

Il liceo Majorana utilizza

zeroshell

per gestire la connettività degli utenti

 

neos  regione isuc  

Verso la cittadinanza europea

venezia2009_061.jpg