Un insieme di attività centrate sull’educazione alla pratica della cittadinanza consapevole e responsabile sia europea che locale e nazionale.
legalCi siamo interrogati e abbiamo cercato risposte concrete approfondendo il tema del "vivere legale": era circa la fine del mese di ottobre quando Paolo Manetti, responsabile dell'associazione bottegart-right profit di Acquasparta, ha proposto alla nostra scuola, all'Angeloni di Terni e al Gandhi di Narni di partecipare al progetto Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Tramite la scuola il progetto e' arrivato alla mia classe. Noi della 4L2 ed alcuni alunni del 4s4 abbiamo subito sentito  un forte interesse per l'argomento e, supportati dalle docenti Moretti e Mari,

Alcuni siti istituzionali da consultare per essere costantemente aggiornati sulla dimensione europea dell'istruzione.

legalNell’ambito del progetto Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., traendo spunto dalle azioni di non violenza realizzate da Danilo Dolci, sabato 1 e domenica 2 dicembre alcuni studenti delle classi 4L2 e 4S4, danno luogo a RADIO WEB MAJORANA ORVIETO.

logo_europa

Il Liceo  Ettore Majorana di Orvieto è scuola polo per il territorio orvietano del progetto nazionale del MIUR "L'Europa dell'istruzione", finalizzato alla diffusione di programmi europei d'azione in materia di istruzione, formazione professionale ed educazione degli adulti.

large_img_homeAncora un grande successo del Liceo Majorana. Primo premio agli studenti delle classi quarte e quinte con il lavoro "Ci rivediamo tra vent'anni?" nella categoria Coinvolgimento e ricaduta nel territorio nell'ambito del concorso "Dalla aule parlamentari alle aule di scuola" Lezioni di Costituzione. Si tratta del concorso scolastico italiano piû prestigioso.

fotopiccLe classi quinte del Liceo si sono recate a Istanbul per il viaggio d’istruzione nei giorni dal 24 al 28 Settembre 2012 e dal 1 al 5 Ottobre 2012.

Studenti cittadini – i giovani prendono la parola, siamo riusciti a prenderla il giorno 2 maggio presso la sede del Consiglio regionale a Perugia. La decisione di coinvolgere diverse scuole della Regione, tra cui quelle di Perugia e Foligno oltre la nostra, aveva lo scopo di mettere a confronto alcune problematiche cittadine, per arrivare ad una proposta comune.