Una prima selezione dei risultati del progetto ROSE - Relevance of Science Education

rosePubblichiamo una selezione dei risultati riguardanti il Progetto Rose - Relevance of Science Education a cui il nostro istituto ha preso parte nel 2008 con due classi seconde. Le tabelle mettono in relazione i dati della nostra  scuola con quelli della media nazionale. Il report completo dell'indagine è in fase di pubblicazione, nel frattempo, alcuni dati del progetto sono consultabili nell'Annuario Scienza e Società, edito da Il Mulino e disponibile a partire dalla fine di Febbraio 2010 nelle librerie. Queste le tabelle per la nostra scuola

Cos’è il Progetto ROSE ?

ROSE è uno studio comparativo internazionale volto a mettere in luce gli orientamenti, le attitudini e le opinioni che influenzano l’apprendimento della scienza e della tecnologia negli studenti delle scuole superiori. 
Si tratta di un progetto complementare al PISA – Programme for International Student Assessment, promosso dall’OCSE. Mentre quest’ultimo è centrato sulla rilevazione dei livelli di conoscenza, ROSE si focalizza sulla percezione e sugli atteggiamenti verso scienza e tecnologia.

L’indagine, avviata per la prima volta nel 2000 in Norvegia, grazie a Camilla Schreiner e Svein Sjøberg dell’Università di OSLO e al sostegno del Research Council norvegese, oggi viene svolta in 40 Paesi, coinvolgendo un ampio network di istituzioni scientifiche e studiosi. Presenti tra gli altri Germania, Spagna, Regno Unito, Irlanda, Austria, Israele, Australia, Egitto e diversi Paesi africani.

Dall’autunno del 2008 grazie all’impegno di Observa – Science in Society e con il sostegno della Conferenza Nazionale dei Presidi delle Facoltà di Scienze, anche gli studenti italiani hanno potuto finalmente prendere parte all’iniziativa.

Per l’Italia, dove da tempo si lamenta un calo dell’interesse e delle iscrizioni a percorsi formativi scientifico-tecnologici, ROSE potrà essere uno strumento particolarmente utile: non solo offre la possibilità di un confronto tra la situazione italiana e quella di altri Paesi, ma anche, anzi soprattutto, può fornire indicazioni utili a migliorare la didattica delle materie scientifiche e a incentivare la scelta di corsi universitari di orientamento scientifico.

Observa – Science in Society è un centro di ricerca indipendente senza fini di lucro che promuove la riflessione e il dibattito sui rapporti tra scienza e società, favorendo il dialogo tra ricercatori, policy makers e cittadini. Grazie all'originalità degli strumenti di ricerca, alla solida base metodologica e allo stretto contatto con prestigiose istituzioni e network di ricerca nazionali e internazionali, Observa oggi è uno dei centri di riferimento più accreditati in Italia e in Europa per lo studio dei rapporti tra scienza e società. (observa.it)